Come norma non amo pubblicare i post del genere “guarda il mio giro su Strava”, mi sa da gara a chi ce l’ha più lungo.

Questa volta però lo faccio, pubblicando il grafico delle mie prestazioni cardiache. Chi mi conosce sa quanto attento sia a parametrizzare i mie allenamenti e uscite; al limite del maniacale, lo so, ma è uno stimolo per migliorarmi e confrontare la condizione fisica attuale con la passata, quando gli anni erano meno.

Oggi ho fatto un’uscita medio-lunga con lavori specifici di INTERVAL TRAINING, cercando il fuori soglia per aumentare un pò la resistenza nei momenti cruciali delle gare.

Come vedete dal grafico, dopo l’ora e mezza di duro lavoro ho eseguito una serie di ripetute brevi ma intense con dei picchi di carico, seguiti da preziosi momenti di recupero.

Lo sforzo intenso è stato sempre preceduto da un momento di raccoglimento delle forze e concentrazione massima per riportare l’attenzione della mente al noi e ora. In questa fase ci si può aiutare con una collanina anche detta coroncina, composta da una serie di piccole perle tonde…

Tutto ciò per circa 30-45 secondi, dopo di che, con degli appositi strumenti per agevolare il carico, si cerca di “stallonare”, meglio se senza guanti e con le punte delle dita ghiacciate.

La massima intensità si raggiunge dopo circa 10 secondi di pompata. Meglio se eseguita con pompetta non più grande di 20cm.

Se si ripete il tutto per almeno 2 volte, si raggiungono picchi di forma notevoli.

Attenzione, il rischio è che alla terza ripetuta ci si ritrovi in una nota osteria del posto ad aspettare qualcuno che ti venga a recuperare!

Buone pedalate!